Regolamento Rimborsi Spese

CENTRO DI SERVIZIO AL VOLONTARIATO DI FOGGIA – ODV

 

Art. 1 - Principi generali

Il presente regolamento disciplina l’oggetto, le condizioni e le modalità dei rimborsi delle spese effettivamente sostenute e documentate da parte dei membri degli organi sociali del C.S.V. Foggia, nonché dalle persone che a diverso titolo agiscano su incarico degli organi sociali e/o dei direttori.

Sull’applicazione delle norme di rimborso spese, previste dal presente regolamento, decide e sovrintende il Presidente.

 

Art. 2 - Spese rimborsabili

Sono a carico del C.S.V. Foggia:

  1. le spese effettivamente sostenute dai membri del Consiglio Direttivo per la partecipazione alle riunioni, o nell’espletamento di specifici incarichi loro affidati dal Presidente o dal Consiglio medesimo;

  2. le spese effettivamente sostenute dai membri dell’Organo di controllo e del Collegio dei Garanti nell’espletamento dei loro compiti istituzionali o in ogni caso in cui vengano richiesti dal Presidente o dagli altri organi sociali. I membri dell’Organo di controllo esporranno le spese sostenute in fattura;

  3. le spese effettivamente sostenute dai dipendenti e dai collaboratori del C.S.V. Foggia nell’espletamento delle loro funzioni; i collaboratori, se titolari di partita iva, esporranno le spese sostenute in fattura;

  4. le spese effettivamente sostenute dai soggetti che agiscano su incarico degli organi sociali e/o dei direttori del C.S.V. Foggia.

 

Tranne che nel caso delle attività istituzionali degli organi sociali, l’autorizzazione alla spesa deve essere rilasciata dal Presidente in forma scritta e previa verifica della congruità dell’attività rispetto alle finalità statutarie dell’ente.

 

Art. 3 - Caratteristiche delle spese ai fini del rimborso

Le spese di viaggio vengono riconosciute ove effettuate in treno, di norma in II classe, in auto propria, in aereo in classe turistica, in nave in cabina singola in classe turistica, sui mezzi pubblici e quando questi ultimi non siano idonei in taxi, dietro presentazione di regolare documento di viaggio in originale. Tranne che nel caso delle attività istituzionali degli organi sociali, l’autorizzazione alla spesa da parte del Presidente deve indicare anche l’uso del mezzo di trasporto consentito.

 

Quando si ricorre all’uso dell’auto propria il costo chilometrico di esercizio è pari ad € 0.40 per unità.

Dietro presentazione delle ricevute attestanti il transito verranno altresì rimborsati i pedaggi autostradali.

Per gli incarichi che dovessero prevedere una permanenza fuori sede tale da non consentire il rientro per il pranzo, è consentito richiederne il rimborso per l’importo massimo di € 30.00; laddove l’impegno perduri per l’intera giornata lo stesso criterio verrà utilizzato per la cena.

Nei casi in cui per l’espletamento dell’incarico necessiti il pernottamento, sarà consentito richiedere il rimborso delle spese alberghiere nella misura massima di € 80.00 giornaliere.

 

Il Presidente, il Vicepresidente, il Tesoriere, il Segretario e i direttori possono richiedere il rimborso delle spese telefoniche nella misura massima di € 20.00 mensili; gli altri componenti del Consiglio Direttivo nella misura massima di € 50.00 trimestrali; ogni altro soggetto potrà richiedere il rimborso delle spese telefoniche solo dietro autorizzazione del Presidente.

 

Art. 4 - Modalità della richiesta e del rimborso.

La richiesta concernente il rimborso delle spese effettuate, redatta sulla base della modulistica del C.S.V. Foggia e corredata dai giustificativi in originale, dovrà pervenire all’amministrazione del Centro entro 30 gg. dalla effettuazione dell’ultima spesa rimborsabile o dalla conclusione dell’incarico; il C.S.V. Foggia provvederà alla liquidazione del rimborso entro 30 gg. dalla richiesta.

 

Letto, approvato e sottoscritto.

 

Foggia, 23 novembre 2020


Stampa   Email