Accadrà domani

loading...

Notizie

loading...

La UILDM Puglia ha proposto un protocollo di intesa alla Regione Puglia, per la realizzazione di un progetto di telemedicina e assistenza domiciliare integrata.
Le motivazioni che hanno mosso la UILDM riguardano la crescita dei casi di distrofia muscolare nella nostra regione: nella sola Puglia sono più di mille i ragazzi che soffrono di malattie degenerative del sistema neuromuscolare.
Una valutazione scientifica del fenomeno non è al momento possibile a causa della mancanza di una mappatura completa del territorio capace di individuare quali siano le maggiori patologie e la loro diffusione. Nella bozza d’intesa presentata al Presidente della Regione Puglia la UILDM Regionale pone l’attenzione su tre punti fondamentali: la mappatura informatica del territorio, la cura integrata con telemedicina e l’assistenza domiciliare integrata. Un progetto pilota che dovrebbe coinvolgere,secondo la UILDM, tutto il centrosud d'Italia. Il primo risultato ottenuto al momento della UILDM Puglia è l’apertura di un dialogo con il governo regionale, che proseguirà nelle prossime settimane.